Glauco Gresleri Revisited. Sui rapporti con la Spagna, l'architettura sacra e la rivista ARA

Esteban Fernández-Cobián

Abstract


Questo testo vuole essere un tributo all'architetto Glauco Gresleri. In particolare, il testo tratta un aspetto poco noto della carriera di Gresleri, ovvero le sue relazioni con la Spagna, direttamente collegate alla sua produzione d'architettura sacra e alle pubblicazioni sulla rivista ARA (Arte Religioso Actual). Durante gli anni di redazione di Chiesa e Quartiere (CH.+Q), Gresleri mantenne vari contatti con architetti e uomini di chiesa spagnoli. Tuttavia, questi rapporti non furono mai particolarmente intensi. Dopo la chiusura della rivista Chiesa e Quartiere nel 1968, Gresleri era alla ricerca di nuovi luoghi in cui fosse divulgare i suoi risultati nell'ambito dell'architettura religiosa. Trovò quindi in Spagna il palcoscenico ideale: la giovane rivista ARA, diretta del domenicano José Manuel de Aguilar. Si tratta, inoltre, dello stesso momento in cui Gresleri inizia il proprio sodalizio con l'architetto Silvano Varnier. Inaspettatamente, Gresleri e Varnier diventarono lo studio con più presenze tra le pubblicazioni di ARA, lungo i ventisette anni di attività della rivista.


Parole chiave


Glauco Gresleri; Spain; ARA magazine; contemporary religious architecture; Silvano Varnier;

Full Text

PDF (English)


DOI: 10.6092/issn.2036-1602/9470

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2019 Esteban Fernández-Cobián

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale 3.0 Unported.